La scuola calcio di Mister Tony

Il percorso dei Giovanissimi provinciali

0
535

Li vedi lì, nelle piazze, in mezzo alla strada, ovunque capiti, a rincorrere quel pallone, ad imitare esultanze di qualche calciatore celebre. I giovani valenzanesi sono da sempre molto
affezionati a quello che oggi è forse lo sport più popolare al mondo. A credere nel binomio calcio e ragazzi è Tonio Carone, imprenditore locale, che ben trentotto anni fa fondò la Calcio Ragazzi Valenzano, scuola calcio attualmente riconosciuta dalla FIGC e dal CONI che da sempre avvicina a questo sport i giovani valenzanesi. Una passione per il calcio che ha spinto lui, che oramai per tutti è Mister Tony, a dedicarvici tutta la vita. In questi trentotto anni il calcio è cambiato a pari passo con la società ed investire sui giovani diventa sempre più complicato. Dalle istituzioni arriva sempre meno sostegno con il campo comunale lasciato a se stesso divenuto simbolo di una scarso interesse da parte delle amministrazioni locali verso questo settore sportivo. I ragazzi, invece, esposti a distrazioni che col passare degli anni sono aumentate in maniera esponenziale, sempre più difficilmente si cimentano in un’attività sportiva. Avvicinarli allo sport diventa dunque essenziale per insegnare loro valori e principi imprescindibili come la cultura del lavoro ed il rispetto reciproco, ma anche per aiutarli nella formazione del carattere.

Sport come strumento educativo e sociale ma anche sport come possibilità lavorativa. Dalle giovanili biancorosse nascono infatti, fra gli altri, Giovanni Colasante, difensore che ha collezionato 54 presenze in Serie B con le maglie di Foggia e Piacenza, e Antonio La Fortezza, centrocampista che ha trovato addirittura 6 sei presenze in Serie A con il Bari di Fascetti e Sciannimanico. Scoprire talenti ed introdurre i ragazzi nell’attività agonistica è obiettivo primario di questa società che da quest’anno può vantare l’affiliazione con l’Udinese, da sempre molto attiva a livello giovanile. Sicuramente hanno fatto un’ottima figura davanti agli osservatori della società friulana i Giovanissimi guidati dal mister Bartolomeo Frasca e dal suo secondo Francesco Gianni Puzzo.

Quest’anno la squadra, iscritta al campionato provinciale, ha infatti dominato il Girone G terminando prima e collezionando dodici vittorie nelle partite valevoli per la qualificazione. A testimonianza del dominio indiscusso le ben 74 reti realizzate contro le appena 12 subite. Conquistato il pass per la fase finale del torneo, hanno sconfitto ai quarti di finale i favoritissimi Quartieri Uniti in una partita combattuta fino all’ultimo terminata per 4-3, arrivando in semifinale contro il Green Planet. Nella trasferta in gara unica a Monopoli i valenzanesi sono riusciti ad imporsi ai calci di rigore dopo che la partita era terminata in parità al termine dei tempi regolamentari. Complici le tante assenze e gli infortuni, i biancorossi non sono riusciti a ripetersi in finale contro il Santeramo, risultando comunque secondi in una competizione a cui hanno preso parte sessantaquattro squadre.

In una stagione nel complesso più che soddisfacente sono riusciti a mettersi in evidenza il capitano in pectore dei Giovanissimi Francesco Grande, centrocampista del 2001, Ivan Epomeo, esterno offensivo del 2001 trascinatore a suon di goal della propria compagine, Kledi Uku, difensore centrale del 2002 di origini albanesi ed il giovanissimo terzino sinistro Flavio Puzzo, classe 2003. Il talento dei quattro ragazzi non è passato inosservato agli osservatori friulani che li hanno convocati per un provino. Dopo i successi dell’ultima stagione la dirigenza della scuola calcio si sta organizzando per l’iscrizione al Campionato regionale Giovanissimi e Allievi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here