Raccolta rifiuti: un problema

Valenzano merita decoro e pulizia

0
363

Il Consiglio Comunale tenutosi il 29 giugno rappresenta l’ennesima occasione persa per una presa di coscienza e per la ricerca di soluzioni utili e condivise a quella che sta diventando una vera e propria emergenza per i cittadini di Valenzano, la gestione della raccolta rifiuti.I consiglieri di opposizione Cicirelli, De Nicolò e Romanazzi che hanno richiesto la convocazione e la trattazione dell’argomento “questione rifiuti” per porlo all’attenzione del Sindaco e della sua maggioranza, hanno nel corso del dibattito evidenziato tutte quelle che sono le carenze del servizio e le inadempienze della ditta rispetto agli obblighi contrattuali per cui i cittadini d Valenzano pagano circa 3.000.000,00 di Euro l’anno.

Una tariffa Tari,  dunque, non solo più esosa rispetto ai comuni limitrofi ma, soprattutto, non commisurata alla qualità dei servizi ricevuti. Basta fare un giro per le vie del paese o, per i meno volenterosi, dare uno sguardo alle proprie bacheche Facebook per assistere a situazioni al limite della civiltà: depositi di rifiuti abbandonati e non raccolti, strade non spazzate da periodi più o meno lunghi, marciapiedi divenuti foreste e cosi via, con contesti di degrado e abbandono che via via peggiorano andando dal centro del paese verso le diverse zone periferiche. Dinanzi a tutto ciò, però, la maggioranza guidata dal Sindaco Lomoro, in gran parte assente durante la discussione dell’argomento (forse troppo poco importante per riscuoterne l’attenzione), ha per l’ennesima volta dribblato il problema facendo emergere la tesi che il disagio non è cosi diffuso e che ciò che non va è dovuto alla poca voglia e all’inciviltà di parte della cittadinanza o di qualche dipendente della ditta.

Un atteggiamento che non apre a soluzioni immediate del problema, soluzioni che potrebbero ricercarsi solamente dopo l’ammissione e la consapevolezza che spetta all’amministrazione comunale garantire un’adeguata campagna di informazione e sensibilizzazione, premiare i cittadini virtuosi, vigilare sul rispetto dei capitolati d’appalto. A Valenzano tutto ciò non è stato fatto, cosi come sottolineato anche dal consigliere De Nicolò che oltre a sottolineare le carenze iniziali del servizio porta a porta ha anche avanzato perplessità a riguardo della procedura di gara che ha portato all’affidamento del servizio. A Valenzano si pone molta attenzione a quelli che sono i doveri dei cittadini e molta meno a quelli che sono gli obblighi di una ditta appaltatrice che, ad oggi, nonostante i diversi verbali redatti dalla Polizia Municipale attestanti le omissioni nel servizio, qualora non bastasse l’evidenza dei fatti che ci viene consegnata dalla realtà quotidiana, non ha ricevuto alcuna sanzione. Peraltro l’inacettabile atteggiamento dell’assessore D’orazio, il quale a questi specifici interventi del consigliere Cicirelli, rispondeva con approssimazione e con dei laconici “non so, devo verificare”.

La richiesta di convocazione di questo consiglio comunale è solo l’ultima delle iniziative che consiglieri, movimenti e partiti di opposizione hanno posto in essere per tentare di sollecitare il sindaco Lomoro, l’assessore D’Orazio e l’intera maggioranza. Ad oggi, infatti, sono rimaste inascoltate le petizioni proposte dei gruppi consiliari “Valenzano Ci Riguarda” e “Sinistra Ecologia e Libertà” ed alcun effetto hanno sortito il corteo promosso dal comitato civico “Valenzano Siamo Noi” e le proposte provenienti dalle assemblee pubbliche indette da “Valenzano Cresce” e Sel sul tema, cosi come i rilievi mossi più volte dal Partito Democratico e dal meetup Amici di Beppe Grillo. Un problema lamentato da un cosi alto numero di cittadini e da diverse rappresentanze politiche, anche distanti tra loro, non può essere affrontato con l’inerzia e la superficialità dimostrata da questa amministrazione. Questa non è una questiona politica e non è una visione di parte, questo è un problema di civiltà e giustizia, Valenzano (tutta Valenzano) merita decoro e pulizia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here