Saperi e sapori – storie di migranti

Si svolgerà il 17 luglio la sesta edizione di questo interessante evento

0
357

Si svolgerà domenica 17 luglio, nel centro valenzanese,la sesta edizione di “Sapere e sapori – storie di migranti”, organizzata da “L’Arcipelago – Circolo Arci di Valenzano”. Per avere un’idea più chiara della serata abbiamo ascoltato Lino Castrovilli, uno degli organizzatori, al quale abbiamo chiesto di spiegarci l’escursus che quest’anno seguirà il suddetto evento. “Quest’anno ci occuperemo di storie di migranti – ha spiegato Castrovilli ai nostri microfoni – ovvero cercheremo di realizzare una serie di iniziative che siano in grado di dimostrare la tesi secondo cui il “viaggio” è unico da sempre, in quanto è un discorso trasversale a tutte le epoche e ad ogni etnia, a prescindere dalle motivazioni di volta in volta differenti; ci si può spostare anelando ad una migliore condizione economica, per motivi umanitari o anche a causa di persecuzioni razziali e religiose. Non possiamo nasconderci che gli eventi migratori contemporanei, quelli di cui siamo protagonisti, vedono per lo più persone che scappano da situazioni di una tale violenza che non è possibile restare, il “viaggio” diventa pertanto una forma di sopravvivenza.”

Il canovaccio della serata consta di un percorso che si snoda in tre piazze valenzanesi. Si potrà assistere sia ad eventi prettamente culturali che a situazioni gastronomiche nel cui contesto sarà possibile degustare sia specialità locali che piatti etnici. La serata sarà inoltre allietata dalle musiche di Rosalba Santoro e dal concerto di Alfredo Colella, ma non è tutto, in quanto nella suggestiva cornice del castello valenzanese si terrà una mostra fotografica i cui scatti sono stati realizzati da alcuni profughi richiedenti asilo, sarà pertanto un modo per recepire meglio come queste persone vedono il nostro territorio, la nostra gente e la nostra cultura. Sempre nel medesimo contesto, per gli amanti della letteratura, si potrà assistere ad una rassegna di poesie il cui tema sarà proprio il “viaggio migratorio”. Questa iniziativa è stata possibile grazie anche al patrocinio del Comune di Valenzano e all’associazione “I Festa Musica”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here