Raccolta rifiuti a Valenzano. Stop Ercav, arriva Teknoservice

L'azienda, con sede legale in provincia di Torino, subentrerà a Ercav Srl, fermata dalla Provincia di Bari con un'interdittiva antimafia, già da lunedì 1 gennaio.

0
2030

Si apre una nuova pagina dell’intricata storia della raccolta differenziata a Valenzano. Dal prossimo 1 gennaio 2018 sarà la ditta Teknoservice srl ad occuparsi della raccolta dei rifiuti sul territorio valenzanese, seppur in via transitoria per i prossimi 6 mesi. Il nuovo affidamento avviene con le stesse modalità dell’appalto in corso. Nessun costo aggiuntivo, dunque, a quelli già previsti, pari a € 150.940,79 mensili iva esclusa.

L’ordinanza è stata firmata lo scorso 28 dicembre dalle Commissarie Rosalia Camerini e Adriana Famà, per scongiurare i rischi ambientali e sanitari causati dall’interruzione del servizio di raccolta porta a porta sinora gestito da Ercav Srl. L’azienda è stata raggiunta negli scorsi mesi dall’interdittiva antimafia imposta dalla Prefettura di Bari per i suoi presunti legami con i clan malavitosi. L’ordinanza ha congelato oltre 30 appalti gestiti dall’azienda in tutta la regione, tra cui quello di Valenzano.

Una situazione decisamente complicata, se si considera anche che la competenza della gestione dei rifiuti dovrebbe passare in tempi brevi dal Comune all’intero ARO BA7 – ovvero un consorzio di Comuni che vede Valenzano apparentato a Capurso, Cellamare, Triggiano, Noicattaro e Rutigliano. L’aggiudicazione del servizio di gestione intercomunale a Tekra Srl è stata revocata lo scorso 6 novembre, assieme all’annullamento dell’intera procedura di affidamento, per la mancanza dei requisiti fondamentali di partecipazione alla gara riemersi dal riesame degli atti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here