Libera Valenzano, “Anna Rosa Tarantino vittima della follia criminale, solidarietà alla comunità di Bitonto”

Il Presidio locale di Libera ha partecipato alla manifestazione organizzata dall'Anci esprimendo solidarietà alla comunità di Bitonto

0
829

Sono giorni tristi per la comunità della città di Bitonto in cui pochi giorni fa è stata uccisa Anna Rosa Tarantino, una donna di 84 anni rea di essersi trovata nel bel mezzo di una sparatoria. Martedì 2 gennaio l’Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani) ha organizzato una manifestazione a Bitonto alla quale è seguita una fiaccolata silenziosa e l’installazione di una targa dedicata alla donna.

Il Presidio di Valenzano di Libera, l’associazione antimafia di don Ciotti, non è restato indifferente alla tragedia che ha colpito la vicina città di Bitonto, partecipando alla manifestazione. “Anna Rosa è una vittima innocente della follia criminale”, si legge in un comunicato apparso sulla pagina Facebook del Presidio. “Visti i recenti episodi avvenuti a Valenzano e in tutto l’interland barese, con la nostra presenza esprimiamo solidarietà alla comunità di Bitonto e ci impegniamo per promuovere la cultura della legalità nel nostro territorio.”

Il Presidio sta lavorando attivamente sul territorio proponendo alla cittadinanza incontri su tematiche delicate. A dicembre infatti ha organizzato un evento in cui sono intervenuti Pinuccio Fazio, padre di Michele, giovane ragazzo barese vittima innocente della criminalità organizzata, e Pietro Fragasso, presidente della cooperativa “Pietra di scarto” di Cerignola che gestisce un bene confiscato alla mafia foggiana. I ragazzi del Presidio hanno inoltre presentato il sito web con la mappatura degli oltre 90 beni confiscati alla criminalità organizzata presenti sul territorio di Valenzano.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here