Accoglienza da rockstar per Piero Angela a Valenzano. Premiato il DiMeV

Il Dipartimento di Medicina Veterinaria, risultato eccellenza nazionale, riceverà sette milioni di euro di finanziamento dal Miur

0
1337
Piero Angela a Valenzano durante la premiazione del DiMeV

Riflettori accesi su Valenzano. No, questa volta non si parla di mafia o malapolitica ma di scienza. Il noto divulgatore scientifico Piero Angela ha tenuto infatti una conferenza al Dipartimento di Medicina Veterinaria sul tema “Uomo e animali: una magnifica avventura”. La notizia che fa più eco è però non la presenza di un volto noto della televisione ma il premio ricevuto dal Dipartimento di Medicina Veterinaria dell’Università di Bari.

Il presentatore di Quark è stato infatti invitato per la presentazione del progetto di ricerca grazie al quale il DiMeV è diventato Dipartimento di eccellenza nella selezione dell’Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca (ANVUR). Grazie a questo importante riconoscimento il MIUR garantirà un importo di oltre 7 milioni di euro in cinque anni.

“Grazie a questo importante finanziamento potremo realizzare un piano strategico per promuovere la ricerca, le infrastrutture e il personale, creando nuova occupazione per giovani ricercatori“, commenta il prof. Nicola Decaro, vicedirettore e delegato alla Ricerca del DiMeV. Il prof. Domenico Otranto invece spiega che “la missione del Dipartimento, oltre la formazione, è contribuire allo sviluppo della ricerca nelle scienze veterinarie, orientate a migliorare la salute e il benessere non solo degli animali ma anche dell’uomo”.

Il Dipartimento di Medicina Veterinaria trova infatti ispirazione nel concetto “One Health, One Medicine” secondo il cui salute e benessere degli animali sono profondamente correlate alla salute e al benessere dell’uomo. Ben si sposava quindi il discorso di Piero Angela che è stato incentrato sul rapporto tra uomo e animale nei suoi aspetti naturalistici. “Noi siamo parenti con tutto ciò che esiste in natura, apparteniamo ad un ceppo unico, ad un progenitore comune dal quale tutti gli organismi attuali discenderebbero”, ha spiegato Piero Angela durante la sua conferenza.

Il noto divulgatore nell’occasione ha ricevuto il Sigillo d’oro dell’Università di Bari per l’importante lavoro di divulgazione scientifica. “Ha contribuito a divulgare l’importanza della vita”, ha commentato il Magnifico Rettore Antonio Felice Uricchio durante la cerimonia. Il Sindaco della Città Metropolitana Antonio Decaro gli ha invece donato la Sacra Manna di San Nicola.

Al termine dell’evento il dott. Angela si è intrattenuto firmando autografi e concendendo foto ai tanti studenti e fan accorsi per l’occasione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here