Propaganda elettorale non autorizzata, Camardella: “È tutta colpa mia”

Il maestro Vito Camardella si prende la responsabilità dei manifesti non autorizzati e si scusa pubblicamente

0
778
dav

Riceviamo e pubblichiamo il messaggio di scuse pubbliche del maestro Vito Camardella, reo di aver affisso manifesti di un evento culturale di Sidera sottolineando la presenza, ignara da parte dell’associazione, di due candidati con Forza Italia alla Camera.

In merito al manifesto raffigurante la copertina della presentazione del libro della dott.ssa Marta Mizzi tengo.a precisare quanto segue: il manifesto in oggetto è stato da me impostato e fatto stampare, i contenuti sono di mia realizzazione e la foto dell’autrice è tratta dal suo libro che ormai è in circolazione. Ho provveduto di persona a far vidimare le copie all’ufficio tributi del Comune, ho provveduto a pagare la tassa relativa e ho dato i manifesti ad alcuni negozianti. Quando mi è stata mossa la contestazione, motivata dall’inserimento di due persone impegnate politicamente, mi sono reso conto dell’errore in cui ero incorso è ho provveduto alla rimozione dei pochi fatti circolare.

Il mio voleva essere un gesto d’amore nei confronti di Marta Mizzi, organizzandole una manifestazione più consona alle sue capacità che in Valenzano in tutte le precedenti occasioni non aveva mai avuto. Un pubblico più vasto. Nulla ho organizzato perché ci fosse una qualsiasi sorta di campagna elettorale, i politici invitati avrebbero portato amanti dell’arte e della letteratura e confesso che ho anche pensato con genuina convinzione che l’associazione alla quale appartengo e che vorrei tanto voler vedere crescere in maniera esponenziale, come potrete avere conferma da altri associati, potesse spiccare un volo di notorietà positiva. Questi o miei pensieri e in questi ci metto anche che se i miei ospiti fossero stati di Maio o Renzi e non Sisto, sarebbe stata la stessa cosa.

Quanto dichiarato in perfetta buona fede erano i miei pensieri positivi, purtroppo non esatti. Assolvo e dichiaro la totale estraneità nelle persone della dott.ssa Marta Mizzi. Il consiglio di amministrazione di Sidera sig.ri Traversa, l’avv. Genco e l.avv. Eboli oltre al prof. Stella nei quali ripongo tutto la mia stima ed il mio affetto, inoltre ribadisco la loro totale estraneità nei fatti accaduti.

In fede

Vito Camardella

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here