Lomoro (FI): “Restituiamo la dignità ai valenzanesi”. Ginefra (PD): “L’hai sottratta tu”

Lomoro presenta i candati di Forza Italia e chiede giustizia. Dura la replica dell'on. Dario Ginefra

0
1762

Periodo di propaganda elettorale a Valenzano con i vari movimenti politici che presentano i vari candidati alle politiche del 4 marzo alla cittadinanza. Il 15 febbraio è toccato ai candidati di Forza Italia. Il sen. Massimo Cassano e la dott.ssa Federica De Benedetto, candidati alla Camera dei Deputati rispettivamente nel Collegio Uninominale e nel Collegio Plurinominale, sono stati presentati dall’ex sindaco Antonio Lomoro.

Lomoro, introducendo l’incontro, non ha evitato riferimenti alle vicende riguardanti l’amministrazione locale etichettando come un complotto politico di sinistra lo scioglimento per sospette infiltrazioni mafiose disposto dal Presidente della Repubblica. “Liberiamo il nostro paese dalla dittatura, chiedo che sia fatta chiarezza senza sconti e senza regali”, sentenzia chiedendo l’intervento in suo sostegno di Cassano e De Benedetto.

Le critiche non tardano ad arrivare. Il giornalista di Antenna Sud Onofrio D’Alesio ha condiviso infatti il video del discorso di Lomoro incolpandolo di scarsa eticità. Video che è stato rimosso dopo le minacce di querela da parte dell’ex Sindaco. Rincara la dose l’on. Dario Ginefra (Partito Democratico), candidato al Collegio Plurinominale per il Senato della Repubblica. “A mortificare la cittadinanza è stata la condotta di chi, all’indomani del noto episodio della mongolfiera, ha preteso le scuse di chi aveva osato denunciare il tentativo di privatizzare un momento pubblico di festa, e si è ritagliato ogni vetrina possibile per urlare ai quattro venti che “la mafia non esiste” “, ribadisce in un lungo post su Facebook dedicato all’ex primo cittadino di Valenzano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here