Terremoto a Valenzano: sequestrate le scuole materne di Sollecito

Ipotesi di truffa aggravata per 18 indagati fra cui l'ex consigliere Sollecito e dirigenti comunali

0
4146

Secondo una notizia dell’Ansa di oggi pomeriggio quest’oggi sarebbero state sequestrate preventivamente tre scuole materne appartenenti alla famiglia Sollecito. Dalle prime ore di stamattina i Carabinieri su disposizione della magistratura barese avrebbero eseguito perquisizioni domiciliari nei confronti di 18 indagati per i quali la Procura ipotizzerebbe a vario titolo i reati di truffa aggravata per fatti risalenti al 2008-2011. Sequestrati anche documenti e personal computer nella sede del Comune.

Tra i vari indagati che hanno subito le perquisizioni domiciliari ci sarebbero, fra gli altri, ex ed attuali dirigenti comunali. I principali accusati sarebbero l’ex consigliere comunale di maggioranza Massimo Sollecito e sua moglie, Rosa Agostinelli, proprietaria della cooperativa “I cuccioli dell’Aquilone” che gestisce le tre scuole materne, una delle quali situata a Francavilla Fontana. Stando all’ipotesi accusatoria la società avrebbe percepito indebitamente soldi pubblici.

Dal 2017 il Comune di Valenzano è stato sciolto per probabili infiltrazioni mafiose. A marzo scorso la Commissione Straordinaria aveva revocato contibuti comunali per oltre 40mila euro annuali ritenuti illegittimi alla cooperativa. Inoltre aveva annullato la concessione a titolo gratuito per 25 anni di un’area verde comunale e la locazione per 30 anni di un antico fabbricato industriale con annesso cortile. A seguito di queste revoche la cooperativa aveva scelto di fare ricorso al TAR della Puglia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here