Caro sindaco del futuro, niente promesse da marinaio su giovani e lavoro

Sostegno ai giovani imprenditori, la lettera aperta al prossimo Sindaco di Valenzano. L'editoriale di Lino Castrovilli

0
247

Caro sindaco del futuro,

non sappiamo chi sei, da che parte starai e quale compagine ti sosterrà sino al più alto scranno del Consiglio comunale. Purtroppo prevediamo le tante promesse da marinaio che farai in campagna elettorale. Ti prego, almeno questa volta, evita di ammorbarci con la retorica del lavoro ai giovani. Non ti crederà nessuno.

Non ti crederanno soprattutto quei ragazzi under 35 che il loro posto di lavoro se lo sono creato da solo.

Vedi, caro sindaco del futuro, ti stiamo offrendo una ghiotta opportunità. Potresti essere il primo a sconfessare la teoria secondo cui basta stringere le mani giuste su al Comune per acchiare la fatica.

Facilita la strada a quanti vorranno seguire le imprese di Gigi e Ilaria. Chiedigli qualche scartoffia in meno, per esempio. Oppure concedigli un contributo, una TARI agevolata per i primi anni, uno spazio pubblicitario o un’insegna gratuita.

Magari puoi darti delle regole per sostenere solo le attività under 35 davvero meritevoli, per evitare che alla mangiatoria pubblica accorrano anche i soliti avvoltoi disposti a tutto per qualche briciola di euro in più.

Magari potresti coinvolgere le istituzioni regionali e organizzare incontri sulle opportunità offerte ai giovani imprenditori o sui finanziamenti a fondo perduto. Siamo convinti che il Centro Culturale in Largo Plebiscito sarebbe ben felice di essere utile a quanti hanno in tasca qualche buona idea ma pochi soldi per realizzarla.

Caro sindaco del futuro, per farla breve non vorremmo ascoltare sul palco dei comizi le solite promesse trite e ritrite che puntualmente, una volta eletto, finiscono nel cestino delle cose irrealizzabili. Sorprendici.

Ricordati che, con il nostro voto, siamo noi a darti un lavoro per 5 anni. Non il contrario.

Buon lavoro, sindaco del futuro.

A presto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here