Scrittori uniti per Valenzano, “La cultura come riscatto per il territorio”

Tanti scrittori valenzanesi si sono uniti ed hanno scritto un libro, Sennonché. Domani alle 18 la presentazione presso "Ianne"

0
211

Valenzano ha tanti problemi, Sennonché c’è anche chi ha voglia di far vedere quanta potenzialità inespressa, quanta bellezza abbia da offrire il paese. Questo è il messaggio che vuole lanciare l’ultimo inserto di Incroci, rivista semestrale fondata e diretta da Lino Angiuli, Daniele Maria Pegorari e Raffaele Nigro.

Nell’inserto dal titolo Sennonché figurano testi in versi e in prosa di numerosi artisti locali. Le firme sono importanti, ci sono infatti i fratelli Giuseppe e Lino Angiuli, Gina Cafaro, Francesco Calè, Claudio Carone, Vincenzo Dilena, Lino di Turi, Leonardo Mancino, Antonio Miredi, Egidio Monteleone e Giuseppe Quaranta. La fotografia sulla copertina rappresenta la Chiesa di Ognissanti ed è del fotografo Rocco Martinelli mentre all’interno del fascicolo sono presenti illustrazioni del pittore Antonio Pasquale Prima.

Attraverso il fascicolo si vuole simboleggiare il ruolo di resistenza civile che la cultura è chiamata a svolgere in tempi come difficili come questi. L’editore Giacomo Adda ha deciso di affidare quindi alla scrittura creativa degli autori valenzanesi i sogni e i bisogni di riscatto e di sviluppo del territorio.

Il fascicolo verrà presentato domani giovedì 20 dicembre alle ore 18 presso il ristorante “Ianne” nel centro storico del paese. Saranno presenti gli autori e i tanti sostenitori dell’iniziativa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here