Gianni Melillo, il valenzanese che prende a pugni la vita

Ha vinto la cintura del Magnum Fighting Championship ed è il peso welter n. 2 in Italia. Ecco chi è "the Punisher" candidato al Valenzanese dell'anno - 2018

0
670

Se gli state vicino conviene non farlo arrabbiare altrimenti potrebbe punirvi. Parliamo di Gianni “the Punisher” Melillo, atleta professionista candidato al Premio Valenzanese dell’anno – 2018.

Gianni da otto anni partecipa al campionato di Arti Marziali Miste (MMA), uno sport che combina calci, pugni e tecniche di lotta. L’atleta attualmente è il peso welter numero due in Italia, secondo solo al tedesco Karl “Psycho” Amoussou. Inoltre risulta il peso welter numero quattro in Europa.

Il valenzanese a marzo scorso ha vinto la prestigiosa cintura del Magnum Fighting Championship battendo il serbo Kovac Nemanja per ko. Ora Gianni spera di arrivare a gareggiare nell’UFC, il torneo più importante al mondo di questa disciplina.

La carriera del 33enne inizia però con un’altra disciplina, il judo, proprio a Valenzano. Aveva infatti solo 6 anni quando si è iscritto nella “Salvatore Tunno ASD”, associazione con cui si è allenato fino a 22 anni arrivando a conquistare la cintura nera 2° dan. Dopo aver partecipato a diversi trofei nazionali ed internazionali di categoria, decide di cambiare disciplina approdando alle arti marziali miste.

Per prepararsi alle varie competizioni, però, è dovuto andare all’estero. “Al sud non ci sono persone competenti e, chi si presenta come tale, in realtà pensa solo a guadagnare”, ci racconta Gianni. Non è stata una passeggiata farsi strada nel nel mondo della MMA ma “all’estero si possono trovare molti insegnanti capaci in grado di indirizzarti sulla strada giusta”, continua l’atleta. Una carriera basata su dedizione e sacrificio. Del resto, questo è l’unico percorso possibile per chi vuole davvero farsi strada nel mondo delle arti marziali. “Bisogna investire bene nella formazione – chiosa Gianni – ma se si pratica questo sport solo per moda va bene anche la palestra sotto casa”.

L’atleta di Valenzano attualmente si allena presso la Dynamic Center del Direttore Tecnico della Nazionale Italiana di Kickboxing Biagio Tralli e ha concluso la sua lunga preparazione presso la famosissima palestra di MMA The Factory di Parigi di Fernand Lopez, maestro dei più famosi atleti della disciplina.

Gianni fa tantissimi sacrifici per inseguire il proprio sogno sacrificando la propria giovinezza, la propria famiglia e i propri affetti personali. Tutti i suoi sforzi stanno portando i loro frutti facendolo diventare uno degli atleti più forti dell’MMA. Un vero sportivo e un valenzanese d’eccezione!

Potrete votare Gianni Melillo come Valenzanese nell’anno – 2018 a partire dal 21 dicembre. I 3 più votati parteciperanno di diritto alla finale del 6 gennaio presso il Centro Culturale di Valenzano.

Qui trovate tutti i 9 candidati al premio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here