Valenzano, commissariamento prolungato di altri sei mesi

La decisione è stata presa su proposta del Ministro Matteo Salvini. L'amministrazione era scata sciolta per sospette infiltrazioni mafiose

0
617

Il nostro Comune non andrà ad elezioni. Almeno non nei prossimi mesi. Questo è quanto si apprende dal comunicato stampa della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Alle ore 18.00 di ieri il Consiglio si è riunito e su proposta del Ministro dell’Interno Matteo Salvini, ha deliberato la proroga ex art.143 del d.lgs. 267/2000 per sei mesi, dello scioglimento del Consiglio comunale. “Non risulta ancora conclusa l’azione di recupero e di risanamento delle istituzioni locali dai condizionamenti esercitati dalla criminalità organizzata”. Queste le ragioni addotte a fondamento della delibera. Una possibilità, quella della proroga del commissariamento, di cui certo tutto il Paese era ben consapevole. Le tre commissarie prefettizie, nominate a settembre 2017 a seguito della caduta del Consiglio comunale, avrebbero terminato il loro mandato il prossimo marzo, una volta risollevate le sorti del nostro paese, dopo gli sconvolgimenti delle infiltrazioni mafiose. A quanto pare la strada è ancora lunga e tanto c’è ancora da fare per tornare alla normalità, o almeno questo è quanto ritiene il Consiglio dei Ministri e quanto hanno sostenuto le tre commissarie, che avrebbero fatto richiesta lo scorso mese al Ministero per la proroga del mandato. A tutta la comunità non resta che prendere atto della notizia e attendere il prossimo autunno, termine ultimo dell’intervento prefettizio, prima che il paese, dissipata la coltre della sospetta criminalità, torni ad elezioni e ritorni finalmente a scegliere i propri rappresentanti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here