Musica, teatro, danza, poesia ed artigianato: Valenzano pronta per la Giornata della cultura

Sabato 7 settembre a Valenzano la Giornata della Cultura – 3 edizione. Per tutta la giornata musica ed eventi in tutto il paese. Sul palco centrale in largo Plebiscito cover indie italiane e brani inediti degli Indiferenti e Francesca Celiberto. Canto, danza, teatro, poesia, artigianato ed attività per i più piccoli

0
593

Il 7 settembre la cultura è protagonista a Valenzano. La Giornata della Cultura è l’evento giunto alla sua terza edizione proposto dal laboratorio di cittadinanza attiva “Lucidafollia”. Canto, ballo, teatro, poesia e non solo riempiranno i luoghi della quotidianità del paese grazie alle performance di artisti locali. L’iniziativa si svolgerà infatti in diversi luoghi pubblici e privati del paese. Villa Carducci sarà animata dai giovani volontari dell’associazione con attività rivolte ai più piccoli. In largo Plebiscito ci sarà il palco centrale e stand organizzati. Coinvolti anche alcuni locali commerciali come Enò Enoteca Valenzano in cui la sera ci sarà l’esibizione del Duo Variandi. Tanti gli artisti emergenti che si esibiranno. Molta attesa per gli Indiferenti, giovane gruppo indie rock vincitore di importanti contest come il Social Music Contest del Fix It live. Con i loro brani inediti e con le cover del mondo indie sono pronti a scaldare la serata in largo Plebiscito.

“Ci sono tante novità rispetto alla precedente edizione”, spiega il presidente dell’associazione Gaetano Borgese, “in primo luogo verranno coinvolti diversi spazi del paese. Non solo largo Plebiscito dove sarà posizionato il palco centrale che sarà più grande di quello dello scorso anno. Ci saranno attività anche in villa Carducci, nel piazzale antistante la scuola elementare Papa Giovanni XXIII oltre che in vari locali commerciali. Quest’anno abbiamo deciso di coinvolgere anche le altre associazioni del territorio come Anto Paninabella ODV e la Croce Rossa Italiana. Per loro così come per artigiani ed artisti sono previsti vari stand in largo Plebiscito. Sarà un’ottima vetrina per gli artisti emergenti locali e un’ottima occasione, in un momento storico in cui il kitsch fa da padrone, di diffondere e difendere la bellezza”.

La Giornata della Cultura si terrà durante tutta la giornata di sabato 7 settembre. L’ora di inizio è prevista per le 10 di mattina con l’evento che terminerà con il concerto finale degli Indiferenti in largo Plebiscito. Attraverso una sviluppata campagna mediatica l’associazione sta svelando giorno per giorno tutti i protagonisti che andranno ad animare la terza edizione della manifestazione. Il programma completo dell’evento lo si troverà online solo pochi giorni prima dell’evento. La certezza per ora è rappresentata dalla finalità dell’iniziativa esplicitata a chiare lettere nella descrizione dell’evento Facebook. L’obiettivo – sulla carta molto ambizioso – è quello di diffondere la cultura in ogni suo aspetto e di portarla a contatto con il cittadino. Una cultura lontana dalle definizioni accademiche ma piuttosto intesa come l’insieme dei costumi, dei saperi e delle credenze che caratterizzano un ambiente sociale.

Non è la prima iniziativa di questo genere organizzata dall’associazione valenzanese. La realtà, fondata nel 2016 da un gruppo di giovanissimi ragazzi universitari, si è infatti distinta localmente per l’ingente proposta socio-culturale. Seminari, convegni, presentazioni di libri hanno caratterizzato le attività di Lucidafollia che però è sempre stata attenta a non diventare elitaria. Diverse le iniziative per avvicinare i loro coetanei alla lettura come l’installazione di stazioni di book sharing alle fermate dei pullman o l’apertura di una biblioteca “clandestina” nel centro storico del paese. Le iniziative dell’associazione si basano su tre pilastri fondamentali: cultura, ecologia e solidarietà. L’associazione, in controtendenza con le altre realtà giovanili locali, sta riuscendo a coinvolgere un sempre maggior numero di giovani proseguendo nell’intento di animare la realtà sociale che vivono quotidianamente.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here