Valenzano, il nuovo murales nel parco comunale è stato realizzato da bambini di otto anni

Durante la Giornata della Cultura di Lucidafollia​ un gruppo di quindici bambini dai 4 ai 12 anni ha realizzato un coloratissimo murales in Villa Carducci. La progettazione è di Luciana Ferri​, studentessa dell'Accademia di Belle Arti di Bari

0
389

La terza edizione della Giornata della Cultura non ha regalato solo musica e poesia a Valenzano. Durante la rassegna, infatti, oltre alle principali esibizioni in largo Plebiscito, i ragazzi dell’associazione Lucidafollia hanno organizzato attività collaterali in tutto il paese. Una di queste, per dirla alla Giovanni Muciaccia, è stata un autentico attacco d’arte.

Parliamo del murales realizzato in villa Carducci, parco principale del paese animato ogni giorno da ragazzi di tutte le età. La realizzazione del murales, progettato da Luciana Ferri, studentessa dell’Accademia di Belle Arti di Bari, è stata affidata a quindici bambini dai 4 ai 12 anni che si sono presentati la mattina della manifestazione al parco.

Abbiamo voluto promuovere la bellezza con un’esplosione di colori“, spiega Luciana Ferri. “L’idea di base era abbastanza semplice, fare delle forme bidimensionali utilizzando prettamente quattro colori: giallo, verde, azzurro e arancione. Una volta disegnati i contorni i bambini presenti hanno incominciato a dipingere con il nostro supporto”.

L’iniziativa è stata fortemente voluta da Lucidafollia che, alla fine dell’anno scorso, aveva già inaugurato il murales dedicato a Peppino Impastato. “Quest’anno abbiamo voluto arricchire la proposta culturale della manifestazione includendovi la street art”, afferma Gaetano Borgese, presidente dell’associazione. “L’abbiamo fatto, però, rendendo partecipi anche i bambini. L’idea di fondo della GdC è quella di diffondere la bellezza e loro, che rappresentano il futuro del paese, devono essere i protagonisti di questa rivoluzione culturale”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here